La tavola dai colori naturali

Prendete la vita con leggerezza, che leggerezza non è superficialità, ma planare sulle cose dall’alto, non avere macigni sul cuore.
(Italo Calvino)

Dopo due allestimenti di tavole che strizzano l’occhio alla tradizione, questa volta ho optato per una tavola dai colori naturali.

Ho pensato alla tendenza di arredamento che spesso si vede sui vari social, soprattutto INSTAGRAM, in cui lo stile scandinavo la fa da padrona.

E ’sicuramente una tavola moderna che anche con elementi naturali e più leggeri, comunque riesce a mantenere un tocco di eleganza e di raffinatezza: ovviamente non mancano i simboli tradizionali del Natale.

I colori di riferimento che abbiamo scelto sono: il bianco, il marrone il color talpa e l’oro.

Il color talpa è difficilmente identificabile, ma è in grado di dare quel tocco in più, quella sensazione di colore senza soffocare.

I materiali che ho utilizzato sul tavolo sono quelli che avremmo trovato in un bosco, come il legno, le pigne e il bianco della tovaglia.

All’interno della casetta bianca, abbiamo sostituito le candele con la cera, con quelle di LED: non scaldano e comunque creano un’atmosfera davvero magica.

La tavola bianca delle feste

Le giornate si accorciano e con ancora in bocca il sapore della zucca, si pensa già alle decorazioni del Natale e della casa. Si percepisce nei negozi, negli uffici ma è in casa che vediamo, con l’immaginazione, accendersi le luci!

Nei giorni che precedono il Natale, interrompo il racconto degli eventi di questo 2019 per parlare della tavola delle feste: visto che il mio lato forte non è la cucina, mi dedico alle decorazioni.

Giocare con i colori, con i materiali, con gli elementi decorativi, vecchi e nuovi, con una tradizione o meno mi diverte e mi aiuta a sperimentare.

La tavola delle feste quindi può essere riprodotta sia per una cena aziendale, sia per una cena tra amici: è l’aria di festa che pervade tutto.

Ho pensato a tre colori:

  • Bianca
  • Rossa
  • Nature.

Iniziamo con la tavola bianca. Ho scelto il colore bianco, in quanto il suo significato viene spesso legato alla purezza, ai sentimenti nobili e al desiderio di cambiamento: è una catarsi giusta per il Natale, in un momento in cui vogliamo assolutamente ripulirci dalla tristezza del mondo e guardare al futuro.

Il bianco è anche il colore che comprende tutti i colori dello spettro luminoso; è un grado di allargare i nostri orizzonti, di riflettere e di ampliare i nostri confini.

Simboleggia anche il principio della fase vitale: In linea generale, il bianco esprime speranza per il futuro, la fiducia sia nelle persone che nel mondo in generale.

La mia tavola è reinterpretata con la presenza di un torchon di gypsophila fresca che attraversa la tavola: ogni commensale è presentato a specchio e tutti devono trovare i medesimi allestimenti. Hanno tutti una scatolina bianca con dentro una sorpresa (cioccolato o marshmallow) e un piccolo pan di zenzero di gesso.

Il centrotavola è lineare, semplice, ma con una piccola lanterna di vetro che contiene un paesaggio: se fosse una cena, si potrebbe anche inserire dei led.

Mi è piaciuto molto potere creare dei pupazzi di neve personalizzabili nei dettagli, nel nome e nel loro aspetto fisico: possono essere decorati con la lana e i bottoni.

Verso la fine della tavola, ci sono i regali: sacchettini e scatoline personalizzabili con il nome scritto a mano, sulla scatola.

Un doppio battesimo LEGO

Alcuni dicono che la felicità bisogna cercarla lontano; altri dicono che dimora vicino, nella casa; ma la felicità perfetta è nella culla di un bimbo.
(Proverbio cinese)

 In questo caso, la felicità perfetta è doppia.

Oggi vi racconto dell’accoglienza dei bambini nella famiglia, no anzi due: Roberto e Tommaso sono stati festeggiati amorevolmente da amici e parenti il 15 settembre 2019.

 E’ stato un battesimo all’insegna del colore, della fantasia e di un solo elemento: il LEGO, i mattoncini che sono tornati alla ribalta dopo alcuni anni sottotono e che piacciono tanto anche ai grandi.

 Insieme a mamma Valentina, abbiamo scelto un elemento di base il LEGO, combinato con i 4 colori per cui questi mattoncini sono conosciuti: rosso, blu, verde e giallo.

Le bomboniere erano moderne scatole con la base di plexiglass, sormontate dal tappo che ricalcava il mattoncino della LEGO: all’interno, abbiamo scelto di mettere invece che i soliti confetti alla mandorla classica, gli smarties. Con il loro colore rendevano il tutto ancora più vivo, insieme al tag personalizzato, nei colori, nelle date e ovviamente nella ripresa grafica del LEGO. Per completare al meglio questo ricordo, abbiamo creato in resina il portachiavi che riprendeva l’iconico personaggio del LEGO, mantenendo sempre i 4 colori di riferimento. E li ho presentati in serie, tutti affiancati per colore creando una allegra sfumatura.

 Anche la confettata ha avuto come tema fondamentale il LEGO, a partire anche dai sostegni dei vasi, nei colori dei nastri e nel banner con i nomi dei due festeggiati: caramelle, marshmallow e confetti sono stati presentati in eleganti contenitori di diverse forme, con i cucchiai trasparenti. Le scatoline takeaway avevano gli stessi colori ed erano capienti!

 Con mamma Valentina abbiamo studiato insieme anche la cornice di questo evento: la nostra scelta è caduta su un agriturismo immerso nel verde, con tanto spazio soprattutto per due ospiti VIP come i cagnolini di questa bellissima famiglia. Mentre grazie alla consulenza dei proprietari, abbiamo scelto il menù migliore per la stagione.

 E potevano mancare i due omini di LEGO sulla torta? Quando si dice che i particolari fanno la differenza.

 

Una giornata emozionante, felice e colorata.

DSC_0076 DSC_0550 DSC_0231 DSC_0213 DSC_0051 DSC_0543DSC_0683DSC_0664DSC_0626DSC_0601DSC_0600DSC_0598DSC_0560DSC_0544DSC_0542DSC_0538DSC_0543DSC_0534