Margherita e i suoi riccioli biondi

Perché non immortalare la spensieratezza dei tre anni di una bimba?

E il modo migliore è quello di scattare qualche fotografia all’aperto.

Proprio questo mi hanno chiesto i suoi genitori, convinti dell’importanza della fotografia e del DSC_4434coltivare il ricordo, tramite un bello scatto, una fotografia scattata in un momento di gioia.

Quindi in una dimensione domestica e conosciuta da Margherita, siamo andati nel giardino dietro casa dei nonni tra alberi e panchine che ci hanno fatto da sfondo, in presenza della mamma e del nonno materno.

Margherita è una bambina con una cascata di riccioli d’oro sulle spalle; aveva una mise veramente elegante: una gonna (di cui mi sono innamorata) di tulle rosa, e un cerchietto con un pon pon rosa.

A causa dell’umidità dell’erba, Margherita non ha potuto indossare le sue scarpine argentate, ma le ha sostituite con stivaletti arcobaleno: stupendi!

Subito è stata al gioco; avevo portato con me un po’ di materiale di allestimento per creare un po’ di atmosfera, come per esempio delle bacchette a forma di cuore, una mela rossa finta, delle stelle di polistirolo e una valigia di cartone.

Margherita quindi ha giocato, ha interagito con la mamma, con noi perché si è fidata senza dimenticare che si è divertita! Sono state due ore molte divertenti.

Le fotografie sono state composte in un album di facile fruibilità, in un formato piccolo, ma elegante ed è stato consegnato ai nonni e agli zii nel giorno del compleanno di Margherita, celebrato con una bella festa!

Il packaging è stato creato con un nastro lilla e una frase al suo interno sulla memoria e il ricordo generato dalle fotografie.

Auguri Margherita!