I tavoli del matrimonio

Se hai giocato da piccolo a Tetris allora non avrai problemi nell’organizzazione dei tavoli nel giorno del tuo matrimonio!

Se invece non hai mai giocato a Tetris puoi seguire questi semplici consigli!

Quando i primi invitati confermano la loro presenza al tuo matrimonio, allora puoi cominciare a pensare come posizionarli al tavolo.

Il primo consiglio che ti fornisco, molto condiviso dai responsabili di catering e di location, è quello di non fare tavoli troppo numerosi: non superare mai le 10 persone sedute al tavolo. Sicuramente perché gli invitati saranno più comodi e soprattutto il tavolo non risulta troppo grande. L’intervallo che si deve rispettare per creare un bel tavolo è quello tra 8 e 10 persone.

Il secondo consiglio riguarda la creazione di tavoli omogenei dove le persone si conoscono (perché hanno legami famigliari o perché hanno la stessa età…) o hanno qualcosa in comune (come per esempio sono colleghi di lavoro). Questo li metterà a loro agio e saranno in grado di godersi al meglio la giornata.

Il terzo consiglio riguarda la disposizione in sala dei tavoli: accanto al tavolo degli sposi, si posizionano a destra e sinistra i tavoli con i parenti più stretti (genitori, nonni e zii) insieme agli amici: per i testimoni, può esserci un posto in famiglia o tra gli amici. La scelta dipende dal tipo di relazione che i testimoni intessono con la famiglia degli sposi.

Il quarto e ultimo consiglio riguarda i bambini: se sono bambini piccoli che hanno bisogno di una continua assistenza da parte dei genitori, consiglio sempre di farli sedere al tavolo dei genitori. Se necessitano di un seggiolone, ricordatevi di segnalarlo al tavolo: occupa sempre e comunque un posto!

Quando invece i bambini sono grandi, allora si possono creare dei tavoli solo per loro: quando superano la decina, consiglio sempre l’intervento di un educatore.

Ricordati sempre di un tavolo per lo staff, per coloro come fotografi, videoperatori e musicisti che quel giorno lavorano per te: possono avere bisogno di bere o di mangiare qualcosa!

E ora buon lavoro!

 

FDD-1007 MAV03969

 

Le bomboniere gastronomiche

Esistono tante tipologie di bomboniera, ma una nicchia importante per noi Italiani e per gli sposi che vengono dall’estero, è rappresentata sicuramente dalle bomboniere alimentari.

Ma togliti dalla mente di regalare un prosciutto!

Siamo la patria del gusto, quindi i prodotti da regalare sono tutti corredati da certificati di qualità: devi vivere una esperienza sensoriale.

Le bomboniere alimentari non conoscono una stagione in particolare, sono sempre adatte perché si adattano ai tuoi colori e alla tua ambientazione e alla scelta di allestimento.

Chi sceglie di regalare una bomboniera alimentare?

Tutti coloro che vogliono diversificarsi ed essere diversi dagli altri: i particolari fanno sempre la differenza.

Con le bomboniere alimentari, si possono creare percorsi di gusto, legando il prodotto scelto alle pietanze del menù, partendo dall’aperitivo: l’olio, la confettura o il condimento scelto possono essere utilizzati nella preparazione del primo o del secondo, creando un fil rouge riconoscibile.

Per esempio, la presenza degli agrumi può essere collegata ai liquori, alle creme…

L’esperienza sensoriale passa attraverso lo sguardo e il palato: è la leva che genera la suggestione, il ricordo del tuo matrimonio,

Chi ti può aiutare meglio di Colori e Sapori (https://www.coloriesapori.com/, vincitori per 5 anni consecutivi del Contest di Matrimonio.com) nella scelta delle bomboniere alimentari? Serena e Giordano ti possono aiutare a rimanere nel tuo budget di spesa, perché la prima cosa da ricordare è che una bomboniera alimentare costa meno di quello che pensi.

no dei cavalli di battaglia di Colori e Sapori è l’aperitivo Rossomela: con una bassa gradazione alcolica,
può essere utilizzato da solo come aperitivo o con un vino frizzante, per creare un ottimo Spritz fatto in casa.

Rimani colpito da questo rosso intenso, tipico colore dell’amore e anche dal suo contenitore: una bellissima bottiglia a forma di cuore.Il contenitore della bomboniera alimentare può essere di diverse forme: è qui che torna in gioco la    novità e la personalizzazione; le bomboniere possono essere scelte qualche mese prima del matrimonio (di solito 5/6 mesi prima), insieme ai colori e alle decorazioni, come nastri e fiori.

Ma quello che è importante è l’assaggio: per quello consiglio di seguire un percorso di assaggi da Colori e Sapori per una panoramica dei vari prodotti e delle varie soluzioni.

E trovare così ciò che stai cercando!