Le bomboniere

DSC_7274 Una delle domande a cui rispondo più di frequente riguarda le bomboniere.

Ma vanno ancora scelte e regalate? Certamente!

Le bomboniere sono il regalo per i vostri invitati.

Il mondo delle bomboniere è molto vasto e le personalizzazioni sono quasi infinite:  bisogna sempre scegliere con amore!

Bisogna seguire lo stile dell’evento e del matrimonio, i colori e i gusti dei festeggiati e degli sposi.

Possono essere soluzioni creative o più classiche, ma saranno sempre una scelta corretta.

Il packaging è molto importante: comunica tantissimo per emozione forme e colori!

Ma alcuni elementi non conosco crisi, come le scatoline, sono piccoli scrigni che custodiscono i confetti alla mandorla d’Avola: possono essere sempre diversi grazie ai decori e i nastri colorati.

Sono personalizzati! DSC_6375

Il tavolo delle bomboniere o tavolo di rappresentanza viene allestito nella parte finale del matrimonio: vicino alla confettata, vicino all’uscita in modo che per gli sposi sia facile congedare i propri ospiti.

Anche il suo allestimento seguirà i colori e il mood del matrimonio, insieme ai gusti e alle particolarità dell’evento.

Se le bomboniere sono contate per gli ospiti è meglio supervisionare la loro consegna, in maniera elegante.

Il congedo degli ospiti diventerà automatico e naturale.

A parte testimoni e genitori, è meglio che il #packaging sia uguale nelle forme e nei colori per non fare “preferenze”.

DSC_4861 DSC_0006 (5)

FDD-2068

 

 

 

Le partecipazioni di matrimonio

Le partecipazioni sono uno degli elementi fondamentali tramite il quale gli invitati visualizzano il vostro matrimonio: non bisogna sottovalutare questo aspetto.  E ci sono quindi piccole regole di galateo da seguire.

Il materiale cartaceo deve essere coordinato nei colori e nelle forme per tutto il matrimonio;  la partecipazione è il biglietto da visita dell’evento, ne determina lo stile e fornisce informazioni agli invitati (non solo pratiche).

Quando arriva la partecipazione per un matrimonio gli ospiti cominciano a fantasticare sulla giornata che vivranno; quindi quando scegliamo la grafica, il colore e lo stile dobbiamo pensare in generale all’atmosfera che vivranno gli invitati.

Una sensazione da non sottovalutare sicuramente è quella che suscita il tatto, quando si scopre la tipologia di carta: la carta ruvida o liscia, leggera o pesante dipende dal coordinato.

Le partecipazioni vanno consegnate dai 4 ai 6 mesi prima del matrimonio. In base alla tipologia della cerimonia, l’annuncio e l’invito potrebbero coincidere e le buste vengono scelte in coordinato.   In base alla scelta dell’organizzazione del viaggio di nozze, si prevedono dei piccoli cartoncini che riportano i dettagli dell’agenzia viaggio e/o del versamento presso cui fare riferimento.

Seguendo il galateo, va inserito prima il nome dell’uomo e poi quello della donna.  Per i parenti più stretti e amici è il caso di consegnarle a mano.  Se impossibilitati dalle distanze, possono essere spedite.  La scritta sulla busta è bene farla a mano, con intestazioni del tipo “Gentilissima Famiglia” senza titoli accademici: è una piccola coccola per gli invitati.